Tra Arte e Design: la Luce di Ingo Maurer

What We Do Counts Ingo Maurer
What We Do Counts Ingo Maurer

“I Fumetti sono diventati una parte importante delle nostre vite. Spiritosi, allegri, divertenti e, in ultimo ma non meno importanti molto stimolanti. Amo i fumetti. Così ho pensato, perché non trasformare un fumetto in una lampada da tavolo? Ma con un messaggio forte che ci riguarda tutti: ” Quello che facciamo conta” (Ingo Maurer)

 


Ingo Maurer lamp - I Ricchi Poveri - Five Butterflies
Ingo Maurer lamp – I Ricchi Poveri – Five Butterflies

Il 2015 è anche “l’Anno Internazionale della Luce” proclamato dall’Unesco: una combinazione perfetta per conoscere questo affascinante mondo; e così dallo Spazio Krizia, quest’anno le invenzioni di Ingo Maurer si sono spostate in Fiera, per il grande evento di Euroluce. Progetti vecchi e nuovi si alternano… fantasie, sogni, magie che nascondono tecnologie avanzate dietro superfici cartoon o poesie di luce.

What We Do Counts Ingo Maurer photo Tom Vack and team
What We Do Counts Ingo Maurer photo Tom Vack and team

Ecco le novità ma ancora prototipi. Non può che attirare l’attenzione su di sé What We Do Counts, la lampada da tavolo che ‘parla’ attraverso i suoi balloon. I LED sono integrati tra le due superfici fumetto, che ruotano a 360° e possono essere variate in altezza. Si pensa già a una loro evoluzione, con spazi bianchi o in ardesia da disegnare. La Bastardo Table e Floor: assomiglia a un pennuto tropicale, il corpo in alluminio è leggero e regolabile alla base grazie a un giunto a sfera, il diffusore è invece in morbido silicone, sormontato da un ciuffo di elementi puntuti in metallo.

. La Bastardo Table e Floor Ingo Maurer
. La Bastardo Table e Floor Ingo Maurer

Tra le riedizioni e le edizioni speciali, scorgiamo un Lucellino ora LED e la nuova versione a pavimento di Dew Drops.

Dew Drops Ingo Maurer
Dew Drops Ingo Maurer

La famiglia, I Ricchi Poveri, è cresciuta, con insetti fatti a mano, una scultura da tavolo: Monument for a Bulb, poi Fly (in acciaio e con modello di mosca realizzato a mano in edizione limitata). Si evolve a LED anche la Max.Kugler (2001) in due versioni tecnologiche da tavolo e pavimento.

I Ricchi Poveri - Monument for a Bulb Ingo Meurer
I Ricchi Poveri – Monument for a Bulb Ingo Meurer

Tra le più sperimentali c’è Oh LED One, che riprende il concept della prima lampada in assoluto con LED, la EL.E.DEE del 2001. Qui gli OLED sono fissati su una sottile lastra di materiale sintetico trasparente, la più grande attualmente in via di sperimentazione. Vetro acciao inossidabile, materiale sinetetico e due moduli Oled da 140 mm di Lg Chem. L’inclinazione della lampada può essere regolata mediante un giunto a sfera.

Oh LED One Ingo Maurer
Oh LED One Ingo Maurer

Foto degli nuovi prototipi e prodotti presentato a Milano. La prossima esposizione sarà nello Showroom a New York, 89 Grand Street dal 16 Maggio.

I Ricchi Pover Fly ingo Maurer
I Ricchi Pover Fly ingo Maurer

http://www.ingo-maurer.com/

http://www.grahamowengallery.com/art/ingo_biotope.html

Please follow and like us:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.