Elleboro, stella d’inverno… centro tavola per Natale!

Hellerborus Christmas Carol
Hellerborus

 

“Vammi in cerca dell’Elleboro nero, che il senno renda a questa creatura”

Gabriele D’Annunzio La Figlia di Iorio 1903

 


 

Hellerborus Christmas Carol
Hellerborus Christmas Carol

Di gran tendenza la pelliccia ecologica utilizzata per arredare gli ambienti di casa conferendo un delicato tocco di eleganza, candore e calore. Per esempio la pelliccia come tovaglia, per un tavolo in legno naturale, decorato con candele e fiori. O come qui la mia proposta di avvolgere un vaso di Hellerborus Christmas Carol, anche detta Rosa di Natale… e farlo diventare un delizioso centro tavola!


L’elleboro, helleborus, appartiene alla famiglia delle ranunculaceae, è una pianta di origine Asiatica. Il suo nome deriva dal termine greco elleboros, termine formato da due parole che tradotte significano far morire e nutrimento, tale nome lo si deve alle sostanza contenute nella pianta, infatti, l’elleboro è una pianta altamente velenosa in tutte la sue parti. L’elleboro era conosciuto e utilizzato dagli antichi per le sue proprietà medicinali, nonostante conoscessero la reale pericolosità della pianta credevano che il decotto delle radici fosse un valido rimedio alla pazzia. Un esempio di tale credenza lo si riscontra nel poeta Orazio (65 a.C. – 8 a.C.) il quale consigliava di recarsi sull’isola di Anticitera (isola greca tra Creta e Cerigo), luogo in cui cresceva l’elleboro, per la curare le turbe causate dalla pazzia.

Essendo un fiore invernale viene chiamato dagli inglesi christmas flower che lo considerano il fiore natalizio per eccellenza. In Francia, invece, viene chiamato rose de nöel, mentre in Germania è popolarmente conosciuto con due nomi christrose o schneerose. In Italia la qualità più nota di elleboro, l’elleboro nero, viene chiamato rosa di Natale e secondo la tradizione cristiana italiana si narra che le piante di elleboro nacquero nei pressi della stalla dove nacque Gesù..

Nel linguaggio dei fiori e delle piante l’elleboro rappresenta il fiore sacro a Dio ma nel corso dei secoli, visto l’effetto che la pianta essiccata procurava sulle persone, ha assunto anche il significato di liberazione dalle pene.


Buona settimana di Natale a tutti!

Please follow and like us:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.